Browse Author: Eventone Online

Quali Sono le Valute più Scambiate sul Mercato

Lo scambio di valute è l’azione simultanea di acquistare una valuta contro la vendita di una valuta diversa. Per questo motivo le operazioni Forex sono fatte sempre in una coppia di valute. In tutte le posizioni aperte nel Forex, l’investitore stabilisce una posizione lunga per una valuta e corta per l’altra valuta. Questo prova che nel forex trading esiste la possibilità di guadagnare denaro sia se il mercato è in aumento che se è in calo.

Per chi fa speculazione sulle valute, le migliori opportunità per il proprio investimento vengono dalle coppie di monete più comunemente scambiate, dato che sono anche quelle che hanno una elevata liquidità, le cosidette “Majors”. L’85% delle operazioni Forex che vengono fatte ogni giorno lo sono in queste principali valute.

Le sei coppie di valute più scambiate sono
Dollaro USA / Yen Giapponese (USD / JPY)
Euro / Dollaro USA (EUR / USD)
Sterlina inglese / Dollaro USA(GBP / USD)
Dollaro USA / franco svizzero (USD / CHF)
Dollaro USA / Dollaro Canadese (USD / CAD)
Dollaro australiano / Dollaro USA (AUD / USD)
Il Dollaro USA è la moneta di riferimento per eccellenza nel mondo. La maggior parte delle valute sono quotate in dollari e alcune delle valute di altre nazioni sono ad esso strettamente collegate.

L’Euro, apparso nel dicembre 1999, ha sostituito le varie valute nazionali delle nazioni europee, come la lira. E’ diventato ben presto la seconda valuta al mondo e ottiere ogni giorno una maggiore accettazione. Ha una presenza internazionale forte grazie alla potenza della Comunità economica europea.

Lo Yen giapponese è la terza moneta più scambiata al mondo. Poiché gran parte dell’economia orientale si muove in Giappone, lo yen è molto sensibile a fattori come la produzione agricola dell’est, ai fattori tecnologici, ai prezzi del lavoro e agli indici.

La Sterlina è stata la valuta di riferimento durante l’inizio della Seconda Guerra mondiale.
Oggi Londra è il più grande mercato internazionale del mondo, nonostante il suo basso volume di contrattazioni durante le sessioni di apertura dei mercati americani.

Carta Multifunzione di Fineco – Caratteristiche

La carta Multifunzione Fineco è carta di credito più Bancomat insieme. Risulta essere gratis per sempre e hai i prelievi bancomat gratuiti da qualunque sportello, anche di altre banche. I costi fissi sono tra i più bassi del mercato.

FinecoBank viene fondata nel 1999 come broker online (oggi, numero uno in Italia), e diventa una banca diretta che offre tutti i servizi. La filosofia interna che punta sull’innovazione, l’efficienza e la specializzazione, fa di Fineco la prima banca nazionale per soddisfazione dei clienti. Oggi FinecoBank è organizzata in tre business specializzati: servizi di banking e credit online, servizi di investimento e servizi di trading online.

Tipo di Carta Carta di credito
Modalità di rimborso Possibilitā di rimborsare a rate
Circuito MasterCard
Rata minima di rimborso 80,00 €
Quota annuale primo anno Gratuita
Quota annuale dal secondo anno in poi No
Costo estratto conto 0.00
Plafond mensile 1600 €
Costo ricarica (propria banca) 0,00 €
Costo ricarica (altra banca) 1,00 €
TAN 13,90 %
TAEG 15,00 %
Servizio SMS di avviso utilizzo carta No
Fattori aggiuntivi di sicurezza Servizio SMS Alert gratuito, presenza del chip e PIN unico per carta e bancomat. Protezione sull’uso fraudolento della carta.
Servizi speciali collegati Possibilità di cambiare online la modalità di rimborso associata alla carta, passando da saldo a rate e viceversa senza nessuna spesa.
Commissioni carburante Gratuite

Il canone annuo della carta principale per richieste successive alla prima è di 9,95 euro comprese le spese di spedizione.

Carta First di Unicredit – Caratteristiche

La carta First è la carta esclusiva di UniCredit, riservata ai migliori clienti che vogliono distinguersi ed essere esigenti (quota annuale sempre gratuita per i clienti First), infatti la possibilità di spesa mensile può arrivare fino a 25.000 €. Con la UniCreditCard First è possibile anche ottenere anticipi di contante presso gli sportelli bancari e dagli sportelli automatici abilitati, pagare i pedaggi autostradali presso i caselli predisposti ai pagamenti automatici senza costi aggiuntivi. Inoltre, usando la UniCreditCard First per tutti gli acquisti si ricevono direttamente sull’estratto conto della tua carta i codici per partecipare al concorso e vincere: 1 Mercedes GLK, 1 settimana alle Mauritius e tanti altri fantastici premi.

UniCredit banca è la più grande banca italiana dedicata esclusivamente alle famiglie e alle piccole imprese. UniCredit banca aiuta i propri clienti a scegliere le soluzioni finanziarie e bancarie più adatte alle loro esigenze, con un nuovo modo di fare banca, con prodotti innovativi, consulenti professionali con strumenti informativi chiari, semplici e completi.

Tipo di Carta Carta di credito
Circuito VISA o MasterCard
Quota annuale 120,00 €
Sconto/Waiver quota annuale No
Costo estratto conto 1,20 €
Plafond mensile 5.000,00 €
Plafond mensile extra 25.000,00 €
Reddito minimo richiesto 1.501 – 2.500 €
Concessa senza C/C No
Notifiche SMS Sì
Fattori aggiuntivi di sicurezza Servizio SMS Alert gratuito. La presenza del chip aumenta la sicurezza.
Servizi speciali Servizio di concierge esclusivo 24 ore su 24.

Una carta molto interessante.

Regole per Investire nel Forex

Sappiamo che il Forex non è un gioco d’azzardo. Se pensate che lo sia, allora forse conviene cambiare settore e dedicarsi ai casino, il vero gioco d’azzardo per eccellenza. Proprio il consiglio di non prendere il Forex come un gioco d’azzardo è forse uno dei più importanti per avere successo in questo settore. Se facciamo delle scommesse sul Forex molto probabilmente ci troveremo a perdere un sacco di soldi. Il consiglio è dunque quello di non aprire mai delle operazioni se prima non abbiamo studiato a sufficienza il mercato ed il suo andamento.

La regola principale è dunque quella di fare l’analisi delle tendenze del forex. Un trend non è fatto da zero, dunque bisogna capire come si è mosso e poterlo sfruttare a nostro favore. Si dice infatti che il “trend è nostro amico”, ed a ragione. Le regola generale è quella di seguire sempre il trend. Se esso sale, allora bisogna comprare, mentre se scende allora bisogna vendere.

Un’altra cosa che un trader dovrebbe fare quando va a negoziare nel Forex è quello di non lasciarsi influenzare dal proprio stato d’animo. Bisogna sempre mantenere la calma e ragionare prima di compiere delle azioni in pratica. E’ anche una buona prassi scegliere un arco di tempo con il quale ci troviamo agio per poter operare, sul quale poi andarci a concentrare per raggiungere il nostro obiettivo. Ricordate sempre di misurare il rischio di una transazione e di non effettuarla se il rischio è maggiore rispetto al potenziale guadagno.

Tenendo sempre a mente questi piccoli ma interessanti consigli saremo sicuramente in grado di fare un Forex di qualità, il che si traduce, alla lunga, ad avere dei guadagni e a migliorare la nostra esperienza di trading. Ricordiamo infine che avere esperienza nel trading non si misura con il tempo passato ad operare sul Forex, ma con la qualità del tempo passato a fare Forex.

Come Diventare Analista Finanziario

Il mondo della finanza e dell’economia è sicuramente quello che offre maggiori possibilità di lavoro, e di far valere le proprie capacità. Se hai deciso di intraprendere una carriera da economista, o hai un notevole bagaglio di esperienza, ti consiglio di seguito come diventare analista finanziario.

Per prima cosa ti spiego in cosa consiste questo impiego: la posizione che andrai a ricoprire prevederà soprattutto un lavoro che andrà ad occuparsi di analisi di bilancio, studi di redditività e prospettive economiche delle aziende, fino a fornire consulenze in modo da indirizzare l’attività dell’azienda verso le migliori opportunità di investimento. Questa professione non deve essere confusa con quella di analista di mercato, che ha il compito di studiare i mercati su cui l’azienda vuole operare. Per dettagli è possibile fare riferimento a questa guida su come diventare analista di mercato sul sito Professioniecarriere.com.

In genere lavorerai da dipendente, ma avrai anche la possibilità di lavorare autonomamente, questo però solo dopo anni di esperienza, e con un ricco curriculum. I tuoi studi cominceranno con un diploma presso un istituto tecnico commerciale, che ti fornirà le conoscenze per affrontare meglio gli studi universitari di Economia e Commercio (facoltà presente in quasi tutte le università), in tutto dieci anni.

Una volta laureato specializzati presso uno studio già affermato, spesso presenti nelle grandi città. Completerai le tue conoscenze con tutte le attività di natura fiscale e societaria e di legislazione fiscale.Cerca anche di avere collaborazioni con aziende in modo da fare esperienze di marketing, di organizzazione e di tecnica aziendale.

Se vuoi affinare e migliorare le tue conoscenze, posso consigliarti di seguire dei master che si svolgono presso le maggiori università (Bocconi di Milano o la Luiss di Roma). Oltre l’esperienza è anche d’obbligo la perfetta conoscenza dell’inglese, e dei maggiori strumenti informatici (software di analisi). Altra importante esperienza che puoi fare è quella di lavorare anche come revisore del bilancio.