Borsa e Fasi di Contrattazione

Lo svolgimento dei lavori della giornata borsistica è scandito dalla successione delle varie fasi della contrattazione, che rispettano orari rigorosamente fissi. Le principali fasi sono due: l’apertura e la negoziazione in continua. Con questa combinazione, il sistema presente caratteri ibridi: unisce la tecnica dell’asta in apertura (favorendo l’addensamento degli ordini e la significatività dei prezzi) a quella dello scambio continuo, nella parte seguente della giornata (privilegiando la liquidità del mercato).

ASTA DI APERTURA FASE DI PRE ASTA (8.00 – 9.00): In questo momento è possibile immettere gli ordini che saranno eseguiti all’apertura. Gli ordini possono essere con o senza indicazione di prezzo (in questo caso prenderanno il prezzo di apertura). Gli ordini possono anche essere revocati fino alla validazione. Così il mercato si orienta sulla tendenza della giornata ed è possibile la formazione del prezzo di apertura.

ASTA DI APERTURA FASE DI VALIDAZIONE (9.01 – 9.05): In questi quattro minuti il sistema verifica se è possibile determinare un prezzo di apertura. Esso deriva dagli ordini immessi nella fase precedente e deve rispettare alcuni limiti, fra cui il più importante è quello di non discostarsi di oltre il 10% dall’ultimo prezzo di riferimento. Se, sulla base degli ordini immessi, il prezzo risultante non rispetta questo vincolo, si ripete la fase di preapertura per altri 60 minuti. A volte sono necessarie più fasi di preapertura è si può anche verificare che alcuni titoli non riescano ad esprimere un prezzo di apertura valido per tutta la giornata. In questo caso, l’organo di controllo può intervenire a modificare il limite di scostamento del prezzo per consentire comunque lo svolgimento delle contrattazioni.

ASTA DI APERTURA FASE DI APERTURA ( 9.05 – 9.10): Raggiunta la formazione di un prezzo di apertura, si eseguono i contratti compatibili con questo prezzo. Gli ordini non soddisfatti rimangono nel circuito e passano automaticamente alla fase di negoziazione in continua, assumendo come limite di prezzo quello della migliore proposta presente nel book (sistema telematico del mercato).

FASE DI NEGOZIAZIONE IN CONTINUA (9.10 – 17.25): Questa è la fase più importante: consente l’immissione delle proposte con limite di prezzo e delle relative applicazioni. Le prime vengono visualizzate sul book e danno la possibilità ad altri operatori di chiudere i propri contratti, immettendo ordini che sono delle accettazioni di tali proposte(applicazioni). A differenza della fase di apertura, possono quindi formarsi prezzi diversi durante la giornata e anche a distanza di pochissimo tempo.

ASTA DI CHIUSURA FASE DI PRE ASTA E CANCELLAZIONE DEI CONTRATTI (17.25 –17.35): Al termine della giornata, vengono espulsi i contratti non eseguiti (salvo quelli con clausola vsd) e si procede al calcolo del prezzo di riferimento e del prezzo ufficiale. Il primo è la media ponderata degli scambi che rappresentano l’ultimo 10% delle contrattazioni, mentre l’ufficiale è la media ponderata di tutti i contratti eseguiti nella giornata: questo informa sulla situazione complessiva della giornata, mentre il prezzo di riferimento pone l’accento sulla tendenza finale del mercato.

ASTA DI CHIUSURA FASI DI VALIDAZIONE E DI CHIUSURA (17.36 – 17.40): Chiusura del servizio.